Collaborazione con Redooc- Matematica alla secondaria

Redooc.com è una piattaforma di education nativa digitale, per PC, smartphone e tablet, dedicata alle materie scientifiche (STEM) a partire dalla matematica delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo grado, fino alla Maturità. La nostra missione è proporre un nuovo modo di imparare (i.e. sviluppare competenze) e insegnare (i.e. far appassionare), utilizzando il linguaggio dei ragazzi (video lezioni, esercizi interattivi tutti spiegati e gamificati, punteggi, classifiche,…). Redooc, infatti, per la sua innovatività e flessibilità di utilizzo, si sta dimostrando lo strumento ideale per introdurre i metodi didattici innovativi della Scuola Digitale.

Storia

L’Istituto Comprensivo di Cadeo è stata la prima scuola media coinvolta nel progetto della didattica Redooc. Si tratta di una scuola 2.0: tutti gli alunni hanno il loro tablet personale e le aule sono dotate di proiettore o LIM: l’ambiente ideale per una didattica innovativa!

Grazie alla loro preziosa collaborazione, abbiamo potuto testare l’utilizzo di Redooc e sperimentare il metodo della flipped classroom nelle lezioni di matematica delle medie. I ragazzi della scuola media di Cadeo sono stati i primi preziosi giudici dei video che abbiamo fatto per le lezioni di potenze e frazioni.

La collaborazione con i professori ci ha permesso di stendere un programma completo per gli argomenti delle scuole medie e il loro contributo continua, non solo dal punto di vista della verifica dei contenuti, ma anche per i suggerimenti sull’utilizzo in classe e lo sviluppo di nuove funzionalità.

Vediamo nel dettaglio cosa ne pensano i professori che ci hanno aiutato, in particolare la Prof.ssa Daniela Porro e la Prof.ssa Manuela Andreata della sede di Pontenure che hanno utilizzato Redooc nelle loro classi prime e in una classe seconda.

Con quali strumenti usi Redooc?

La connessione di rete scolastica non è sempre molto performante, quindi utilizziamo Redooc principalmente attraverso il proiettore. I ragazzi utilizzano l’iPad personale che tutti possiedono.

Come utilizzi Redooc?

Due professoresse, due metodi di utilizzo differenti.

D.P.: Utilizzo Redooc in tanti modi a seconda del “momento didattico” in cui lo propongo ai ragazzi. L’ho utilizzato per introdurre un argomento con un video in classe, ma ho anche proposto la visione a casa per un ripasso o per integrare le conoscenze già apprese dal testo. Anche gli esercizi sono uno strumento fondamentale: in genere assegno i primi due livelli da fare a casa e poi svolgiamo il terzo in classe. Chiedo sempre agli alunni di “portare in classe” i quesiti che hanno sbagliato, per rivederli e discuterne insieme.

M.A.: Per ora ho fatto utilizzare Redooc soprattutto a casa, come compito in previsione di una verifica. Lo propongo sempre come strumento di ripasso degli argomenti trattati da tempo. In classe mi è capitato di proiettare dei quesiti particolarmente significativi o complessi e alcuni video.

Quali argomenti hai svolto con Redooc?

D.P.: Ho svolto ripasso delle operazioni, potenze e frazioni (in parte) nella mia classe di prima media.

M.A.: Ho svolto le potenze nella classe di prima media, le radici, i rapporti e le aree con la mia seconda media.

Ogni quanto usi Redooc?

D.P.: Ho utilizzato il sito per le lezioni sulle potenze, poi ho fatto una pausa di circa un mese perché l’argomento che dovevo svolgere non era presente (divisibilità MCD e mcm). Credo che vada usato con una certa sistematicità, ma non come unico strumento didattico.

M.A.: L’utilizzo varia molto a seconda degli argomenti che abbiamo trattato. È stato frequente (quasi tutte le settimane) quando abbiamo affrontato le potenze, si è un po’ diradato con le aree perché abbiamo lavorato diversamente e usato poi Redooc come ripasso finale. Per i rapporti abbiamo usato il video dello schermo della tv (molto bello) come approccio iniziale e poi ho assegnato il compito come preparazione per la verifica.

Redooc rientra nel tuo metodo di valutazione?

Per ora non lo abbiamo utilizzato per la valutazione. È uno strumento comodo per avere un quadro chiaro sulle attività svolte dai ragazzi. Rispecchia l’impegno e le capacità, i progressi e le difficoltà: un modo per individuare le criticità.

Cosa ne pensano i ragazzi?

In generale piace parecchio!

I ragazzi dicono che da certi video riescono a capire bene i concetti. La maggior parte degli alunni lo trova uno strumento efficace e chiaro, spesso però occorre la mediazione dell’insegnante per facilitare la comprensione. Qualcuno svolge gli esercizi senza guardare i video. Apprezzano la modalità “gara” e in genere svolgono volentieri gli esercizi. Naturalmente hanno lavorato di più gli alunni bravi e quelli più competitivi, soprattutto quando hanno capito che potevamo controllare quello che avrebbero fatto e la quantità di dobloni accumulati.

Ma diamo i numeri!

Vediamo qualche numero sull’attività svolta da tutte le classi dell’istituto I.C. Cadeo che hanno utilizzato Redooc quest’anno: 10 classi tra prime, seconde e terze per un totale di 176 studenti iscritti. Non tutti hanno svolto attività sul sito, ma quelli che hanno utilizzato Redooc hanno totalizzato più di 17 mila punti superando 1015 livelli su 1271 livelli tentati, quasi l’80%.

Bravi ragazzi! E grazie alle professoresse che ci hanno permesso di realizzare tutto questo!